I Vini

Uva

Rosignano e il suo territorio sono da sempre zona prettamente
vitivinicola. Oltre ai 3 DOC CLASSICI di cui diamo la scheda a parte, ultimamente sono riconosciuti DOC anche i seguenti vini prodotti nel territorio rosignanese: Monferrato Rosso, Monferrato Bianco, Monferrato Chiaretto, Monferrato Dolcetto, Monferrato Casalese Cortese, Piemonte Barbera, Piemonte Grignolino, Piemonte Bonarda, Piemonte Cortese, Piemonte Chardonnay, Piemonte Tipologia Spumante. Occorre poi ricordare il BARBESINO, vino di antiche origini di cui si è ripresa la produzione a partire dal 1985 dopo la sperimentazione svolta dall’Istituto Tecnico Agrario “Vincenzo Luparia”. Il vino Barbesino, che sta ottenendo un notevole successo, è garantito da un Consorzio di Tutela con sede presso l’Istituto Tecnico Agrario “Vincenzo Luparia” ed è frutto della vinificazione congiunta di Barbera, Grignolino e Freisa.

BARBERA D’ASTI
Riconoscimento D.O.C.: D.P.R. 9 gennaio 1970,modificato con D.P.R. 7-9-1977, modificato con D.P.R. 22-6-1987, modificato con D.P.R. 17-1-1991.
Vitigno:Barbera dall’85%al 100%,Freisa,Grignolino eDolcetto,
da soli o congiuntamente, fino almassimo del 15%.
Colore: rosso rubino tendente al rosso granato con l’invecchiamento.
Profumo: vinoso, con profumo caratteristico, tendente
all’etereo con l’invecchiamento.
Sapore: asciutto, tranquillo, di corpo, con adeguato invecchiamento
più armonico, gradevole , di gusto pieno.
Gradazione alcolica minima complessiva: 12 gradi.
Invecchiamento minimo per legge: non prescritto.

BARBERA DEL MONFERRATO
Riconoscimento D.O.C.:D.P.R. 9 gennaio 1970,modificato con D.P.R. 17-1-1991.
Vitigno: Barbera dall’85%al 100%,Freisa,Grignolino e Dolcetto, da soli o congiuntamente, fino al massimo del 15%.
Colore: rosso rubino più omeno intenso.
Profumo: vinoso.
Sapore: asciutto o leggermente abboccato,mediamente di corpo, talvolta vivace o frizzante.
Gradazione alcolica minima complessiva: 11,5 gradi.
Invecchiamento minimo per legge: non prescritto.

GRIGNOLINO DEL MONFERRATO CASALESE
Riconoscimento D.O.C.: D.P.R. 26-6-1974.
Vitigno: Grignolino: possono concorrere alla produzione della produzione di detto vino le uve provenienti dal vitigno Freisa per un massimo del 10%.
Colore: rosso rubino chiaro con tendenza all’arancione nell’invecchiamento.
Profumo: delicato.
Sapore: asciutto, leggermente tannico, gradevole amarognolo, con caratteristico retrogusto.
Gradazione alcolicaminima complessiva: 11 gradi.
Invecchiamento minimo per legge: non prescritto, si consiglia di consumarlo giovane.

Barili